La nascita di Giarre

 

La storia di Giarre in quanto comune è relativamente recente essendo passati poco meno di due secoli dalla fondazione del Comune come unità autonoma amministrativa.

Ma facendo un passo ancora più indietro, troviamo notizie dei primi insediamenti urbani risalenti all’epoca in cui il territorio di Giarreapparteneva alla Contea di Mascali, proprietà dei Vescovi di Catania.

Le prime case furono coloniche e rurali e cominciarono a sorgere intorno al 1550, periodo in cui Giarre non era altro che il cosiddetto “fondaco delle giarri”, un territorio seppure pianeggiante e ricco d’acqua, terribilmente infestato da boscaglia.

La trasformazione del territorio avvenne ad opera dei Vescovi che possedevano i territori: Caracciolo , Massimo, Bonadies, cominciarono a concedere le loro terre in enfiteusi per lo più ad acesi e messinesi. In circa un secolo i grandi possedimenti incolti diventarono luogo di pregiate colture.

Nascono così le due piccole comunità di Giarre e Riposto che con i loro non più di cento abitanti occupavano il “fondaco delle giarri”.

Giarre acquistò sempre più importanza economica. Il suo cammino fu peraltro agevolato dallo spostamento verso il mare della strada consolare  a causa del terremoto del 1663. Fino a quel momento Giarre era stata tagliata fuori dal transito per Catania e Messina. Lo spostamento della strada la portò così in una posizione sicuramente più avvantaggiata.

Nel 1784 venne costruita una strada che dal centro di Giarre giungeva fino alla marina di Riposto da cui le merci partivano per raggiungere i porti del Mediterraneo.

Nella seconda metà del ‘700 giunsero a Giarre i Padri Filippini che fecero edificare la Chiesa Madre dedicata a S. Isidoro. Mentre nello stesso periodo i Padri Agostiniani scalzi si stabilirono nella zona del Convento.

Finalmente nel 1815 il Parlamento siciliano concesse l’autonomia amministrativa a Giarre. Tutti i quartieri, eccetto Nunziata, decisero di rimanere uniti a Giarre.

Rimaneva ancora una faccenda da risolvere: la questione dell’autonomia commerciale che la classe dirigente di Riposto rivendicava. Nel 1841 Riposto e Torre si staccarono da Giarre.

In periodo fascista (nel 1939) Giarre e Riposto vennero nuovamente unificate sotto il nome di Giarre - Riposto; nel 1942 assunsero invece il nome di “Ionia”.

Fu nel 1945, con decreto luogotenenziale, che Giarre e Riposto furono nuovamente divise per assumere i loro vecchi nomi.

 

 

L’origine del nome Giarre

 

Riguardo all’origine del nome Giarre ci sono diverse ipotesi:

la prima ipotesi è che il nome derivi dai contenitori che venivano utilizzati per conservare le decime da consegnare al Vescovo di Catania, signore di Mascali.

La seconda ipotesi più accreditata è invece che il nome derivi dal fatto che Giarre nacque come fondaco, ovvero come luogo di raccolta merci. Questa era infatti la funzione originaria di Giarre. Le “giare” erano proprio i recipienti siti non solo nella stazione di posta (nei pressi dell’odierna piazza arcoleo), ma in generale nei magazzini. Queste giare servivano a contenete vino, olio, cereali e legumi.

 

Giarre oggi

 

Giarre è un paese posto alle pendici dell’Etna, sul versante orientale. E’ situata a circa 80 m sul livello del mare. Vanta una solida tradizione di agricoltura, artigianato cucine e commercio. L’economia locale ha il suo perno nell’esportazione di patate, limoni, arance, cereali, pasta alimentare e vini.

Per quanto riguarda invece l’artigianato sono molto richiesti, in tutta Europa, articoli in ferro battuto, legno lavorato, terracotta e manufatti in pietra lavica (come ad esempio pavimenti, piani e molto altro decorati con una particolare tecnica di ceramizzazione in forno).

Numerosi i prodotti dolciari tipici: paste di mandorla, cannoli, cassata siciliana, granite, arancini…

Giarre è inoltre un paese ricco di negozi, tanto da essere il punto di riferimento per gli acquisti della maggior parte dei paesi limitrofi.

Giarre è inoltre situata a pochi minuti dal mare, ha un clima molto mite grazie alla sua posizione alle falde dell’Etna.

 

Giarresi net